La ghisa viene spillata da cinque forni ad induzione da 28 tonnellate ciascuno per una capacità massima lorda di 65.000 ton/anno.

Il materiale in ingresso, costituito da pani in ghisa, rottami in acciaio e lamierino in acciaio viene controllato accuratamente al suo arrivo.